Contenuto principale

Durante la prima settimana di Settembre, presso l'Università dell'Insubria di Busto Arsizio, abbiamo partecipato ad un’iniziativa proposta in tale sede, rivolta agli studenti meritevoli frequentanti il quarto anno della scuola secondaria di secondo grado.

Nel corso di questo stage, abbiamo affrontato sia lezioni frontali con i docenti dell'Insubria, sia attività in laboratorio. Il tema trattato è stato quello della biologia molecolare: il Dna, l'Rna, i geni, il genoma, gli enzimi e in generale gli elementi fondamentali che stanno alla base della genetica moderna.

In particolare, abbiamo studiato la proteina GFP e MeCP2, e le implicazioni di quest'ultima in una malattia chiamata Sindrome di Rett. Questo centro infatti, oltre a essere sede universitaria, è anche centro rinomato di ricerca biologica, specialmente per quanto concerne questa patologia.

Durante le lezioni, abbiamo ripassato la struttura di Dna e Rna, proteine e enzimi; abbiamo studiato i procedimenti che avremmo dovuto affrontare in laboratorio, come la PCR e Western Blott.

Abbiamo inoltre approfondito temi attuali come l'abuso di cannabinoidi negli adolescenti e gli effetti che questo potrebbe causare nella vita adulta; in più abbiamo scoperto la presenza nel nostro organismo di endocannabinoidi, e la possibilità di utilizzare la cannabis in ambito medico.

In aggiunta, abbiamo appreso l'utilizzo etico e corretto della specie animale per sperimentare nuove cure in vista di un'applicazione delle stesse sull'uomo.

Durante il tempo trascorso in laboratorio, abbiamo applicato i concetti appresi per via teorica e abbiamo acquisito le modalità di comportamento in un ambiente sterile quale il laboratorio.

I docenti si sono messi a disposizione di noi studenti per sviluppare una tesina relativa alla nostra esperienza durante la “Settimana da Bio”.

[Giorgia e Miriam 5D]